Con l’avanzare degli anni si va incontro ad una serie di problematiche fisiche che toccano un po’ tutti gli organi del nostro corpo. Questo periodo della nostra vita è tipicamente accompagnato da un aumento del carico delle malattie non trasmissibili, come quelle cardiovascolari, il diabete, l’ipertensione, la colesterolemia, l’obesità, la malattia di Alzheimer e altre patologie neurodegenerative, tumori, malattie polmonari croniche ostruttive e problemi muscolo-scheletrici.

Sebbene il rischio di malattie aumenti con l’età, i problemi di salute non sono una conseguenza inevitabile dell’invecchiamento.

L’adozione di uno stile di vita sano che include una regolare attività fisica, una sana alimentazione, evitare il fumo e limitare il consumo di alcool, rappresenta il miglior farmaco e, nello specifico, l’esercizio fisico, razionale e costante, fa sì che questa degenerazione rallenti e in alcuni casi regredisca.

Il nostro obiettivo primario è quello di educare l’anziano all’allenamento, tenendo sempre presente due aspetti fondamentali: la collaborazione con il medico che ne valuta lo stato di salute e la somministrazione di una proposta di movimento, la più personalizzata possibile.

E’ dimostrato infatti che adottare un protocollo che consente di mantenere il vigore fisico, permette all’anziano di restare autonomo e indipendente.

In funzione delle esigenze personali e dello stato di salute possiamo offrire diversi tipi di attività fisica utilizzando entrambi i nostri ambienti: la palestra e la piscina.

OBIETTIVI

Combattere l’avanzare delle malattie metaboliche (diabete, ipertensione, sedentarietà, colesterolemia, obesità) causa di forte abbassamento della qualità della vita nella popolazione over 60.

Proporre programmi di lavoro che permettano il mantenimento/miglioramento delle capacità cardiovascolari.

Sviluppare percorsi che ristabiliscano la corretta postura combattendo le rigidità muscolari che sopraggiungono con l’invecchiamento muscolare.

Permettere di riscoprire il valore sociale dell’aggregazione.